Cosa vedere in Sardegna e a quali attività dedicarsi

740
Cosa vedere in Sardegna e a quali attività dedicarsi

Cosa vedere in Sardegna? La lista potrebbe essere veramente lunga e tanti saranno gli italiani che nei prossimi mesi visiteranno l’isola, in molti casi per la prima volta e avranno modo di scoprirne le tante incredibili bellezze.

La Sardegna si prepara infatti ad essere una delle mete preferite dagli italiani per le loro vacanze estive 2020. Questa sarà un’estate diversa dalle altre, alla ricerca di un non facile equilibrio tra voglia di normalità e una necessaria cautela. Per fortuna in sardegna vi sono dei posti molti belli da vedere, così come d’altra parte in ogni angolo d’Italia. Il nostro paese è da sempre una meta gettonatissima tra gli stranieri di mezzo mondo e forse quest’estate sarà un’opportunità per tanti italiani per riscoprirne le incredibili bellezze.

Per ragioni economiche e sanitarie molti non andranno all’estero, ma per fortuna, anche per chi sogna spiagge caraibiche, l’Italia ha molto da offrire e la Sardegna ne è un perfetto esempio. La regione ha infatti alcune delle più belle spiagge del nostro paese.

Tra i posti più belli della Sardegna c’è senza dubbio l’arcipelago della Maddalena, incluso non a caso nella lista dei Patrimoni dell’umanità redatta dall’Unesco. La Maddalena vede regnare la natura incontrastata, è la meta perfetta per gli appassionati di escursioni e ha delle spiagge uniche al mondo.

Altro arcipelago che senza dubbio rientra tra le mete più belle di Sardegna è l’Asinara, che con i suoi sentieri è una meta molto adatta a chi vuole fare trekking, andando alla scoperta di un ambiente unico, tra boschi, cave di granito, splendide calette, percorsi a picco sul mare e antiche rocche, testimonianza di un lontano passato.

Ad attirare ogni anno tanti turisti, anche italiani, in Sardegna, ci sono senza dubbio le numerose splendide spiagge dell’isola, come la Spiaggia del Principe, che deve il suo nome al principe Aga Khan, grande frequentatore della Costa Smeralda.

Unica nel suo genere la splendida spiaggia di Porto Giunco nel comune di Villasimus a circa 45 Km di distanza da Cagliari, ricorda in tutto e per tutto la tipica spiaggia caraibica che fa sognare gli italiani. La Pelosa, nel Golfo dell’Asinara a solo 2 km da Stintino è un autentico paradiso, regala a chi la visita una sabbia sottile e un fondale basso, che assieme alle acque cristalline la rendono perfetta anche per la balneazione dei bambini.

La spiaggia di Tuerredda sulla costa sud dell’isola, forma un’insenatura veramente suggestiva nella quel il mare di colora di un azzurro intenso, con sfumature di blu e verde smeraldo che la rendono tra le mete balneari più belle d’Europa.

La Sardegna non è però solo un paradiso per gli amanti del mare e gli estimatori di spiagge da sogno, si tratta anche di una regione ricca di storia, dove scoprire ad esempio antichi insediamenti e siti archeologici dallo straordinario fascino, studiati ed ammirati in ogni parte del mondo. Tra questi la cosiddetta tomba dei giganti su Monte de s’Ape a Olbia. Si tratta senza dubbio di una delle più significative testimonianze nuragiche sull’isola, oltre che del più grande insediamento di questo tipo in tutta la Sardegna.

Laureato in Conservazione dei Beni Culturali, sono un viaggiatore, mi piacciono la natura, leggere e scrivere.