Le isole Fiji, le spiagge più belle da vedere!

3133
Spiaggia alle isole Fiji

Le Isole Fiji (o Figi) costituiscono un arcipelago situato nella parte meridionale dell’Oceano Pacifico. Chi vuole vedere per primo l’alba del nuovo giorno è li che deve andare perché, essendo a cavallo dell’Equatore, tra l’Australia e la Polinesia, sono il primo paese al mondo a vedere il nuovo giorno.

322 isole ( solo 105 quelle abitate) con un estensione totale pari a quella della regione Veneto 105 abitate e una popolazione di circa 800.000 abitanti concentra prevalentemente nell’isola principale di Viti Levu, dove si trova la città di Nadi, aeroporto internazionale dell’arcipelago.

Un paradiso tropicale meta ideale per chi vuole isolarsi dal mondo e godersi mare incontaminato e spiagge finissime.

Isole Fiji (o Gigi)

Le isole Fiji (o Figi)

Figi, ufficialmente Repubblica di Figi, è uno Stato insulare dell’Oceania che sorge sull’arcipelago omonimo. La capitale di Figi è Suva, che si trova nell’isola di Viti Levu.

Le due isole maggiori sono infatti Viti Levu e Vanua Levu, che contano circa l’87% della popolazione. I paesi più vicini sono, a:

  • nord Tuvalu,
  • est Tonga,
  • ovest Vanuatu e la Nuova Caledonia,
  • sud la Nuova Zelanda.

Le Isole Figi sono isole tropicali: il clima è caldo e umido con numerose precipitazioni concentrate soprattutto nei mesi che vanno da novembre ad aprile. La temperatura media si aggira comunque intorno ai 25°, con alcune differenze tra la parte orientale e occidentale.

Nella parte orientale troverete infatti zone umide soggette a improvvisi acquazzoni causati dalle correnti dei venti alisei. Nella parte occidentale troverete invece un clima più caldo e secco.

Il mare delle Fiji

Mare, sole, spiagge finissime, natura incontaminata e un’allegra accoglienza… Chi non sognerebbe una vacanza alle Isole Fiji?

Concorderete anche voi che, circondati dalle barriere coralline, tra lagune mozzafiato e spiagge bianchissime meravigliose, vi sentirete in uno dei luoghi più belli del mondo.
Non a caso una credenza popolare vuole che gli abitanti della Repubblica delle Isole Fiji siano i più felici del mondo. Scopriamo insieme le meraviglie che ci offrono le Figi!

mare fiji

Quando andare alle Fiji

Innanzitutto, se volete programmare una vacanza alle Figi, è bene stabilire il periodo migliore. Meglio andare alla Fiji da maggio a ottobre, quando il clima è più mite e tocca temperature di massimo 20°. Da giugno a settembre le temperature aumentano, ma non superano comunque i 30°.

Parlando di temperature, però, dobbiamo assolutamente aprire una dolce parentesi per la temperatura dell’acqua che ha l’incredibile caratteristica di essere costante e aggirarsi sempre intorno ai 27° rendendo ogni bagno piacevole e rilassante.

cosa vedere alle isole Fiji

Cosa vedere alle Fiji

Quali sono le principali attrattive delle isole Figi? scopriamole insieme!

Suva (Viti Levu)

La capitale di Viti Levu è il centro politico e commerciale dell’isola. Suva è una città sorta nell’Ottocento ed è ricca di imponenti edifici coloniali affiancati da moderni grattacieli che creano un contrasto degno di nota.

Si caratterizza per un interessante mix di influenze indiane ed europee. Assolutamente da vedere il Fiji Museum, che racchiude la storia di queste isole. Nel centro della città vi consigliamo di visitare i Thurston Gardens: piccoli, ma incantevoli, giardini.

Un’altra meta da non perdere è il Coloi-Suva Forest Park. Si trova a una decina di chilometri dal centro abitato ed è caratterizzato da una densa foresta tropicale.

Lautoka (Viti Levu)

Lautoka è il secondo (sia per estensione che per importanza) centro cittadino di Viti Levu. Resa famosa dalla presenza di numerose fabbriche per la lavorazione della canna da zucchero, è anche una bellissima città da visitare. Non a caso è conosciuta anche col nome di Sugar City, la città dello zucchero.

Bellissimo il Tempio di Krishna Kaliya: uno dei più importanti templi induisti dell’emisfero australe, insieme a quello Sri Siva Subramaniya di Nadi.

Somosomo (Taveuni)

Gli amanti di immersioni e snorkeling si sentiranno in paradiso ed avranno solo l’imbarazzo della scelta! Se anche voi non vedete l’ora di immergervi, dovete assolutamente provare il Beqa Laguna, il Rainbow Reef o lo stretto di Somosomo con la bellissima Grande Muraglia Bianca.

Ad attendervi fino a 400 varietà di coralli, branchi di pesci colorati (dai pesci d’angelo ai pesci farfalla passando per i temibili squali) e un paesaggio da sogno!  Imperdibile, poi, una visita alla Great Sea Reef: una delle barriere coralline più grandi al mondo.

Bouma National Heritage Park (Taveuni)

Una delle attrazioni naturalistiche più conosciute dell’intero arcipelago delle Figi è il Bouma National Heritage Park. Si tratta di un parco nazionale che si trova nella zona settentrionale dell’isola di Taveuni, una delle più remote delle Figi.

Il consiglio è quello di dedicare almeno una mattinata alla visita del parco in modo da poter vedere almeno una delle tre favolose cascate. Potrete anche fare una bella nuotata in una delle piscine naturali ricavate nelle rocce.

Isole Mamanuca

Le Isole Mamanuca sono circa 25 isolette di origine vulcanica, sono le più vicine a Nadi e le più amate dai vacanzieri per il loro clima secco e sempre ventilato. Perfette per una vacanza romantica, anche grazie a quelle che forse sono le più belle spiagge delle Figi.

Spiagge di sabbia finissima che sono bagnate da un mare cristallino, palme di cocco, clima tropicale… Impossibile non innamorarsi!

Le isole principali sono Malolo, Beachcomer, Castaway (usata come set cinematografico del famoso film con Tom Hanks), Kadavulailai, Malolo Lailai, Mana, Matamanoa, Tokoriki, Treasure e Yanuya.

Isole Yasawa

Anche le isole Yasawa (una ventina di isolette) sono di origine vulcanica e si trovano nella zona ovest delle Fiji. Sono meno turistiche rispetto alle Mamanuca ma vantano una natura ancora più incontaminata.

Le isole principali sono: Kuata, Nacula, Nanuya Lailai, Nanuya Levu, Naviti, Tavewa, Waya, Waya Lailai, Yaqeta e Yasawa. Anche in questo caso, come per le Mamanuca, troviamo una spiaggia più famosa delle altre. Si tratta di Nanuya Levu, conosciuta anche come Turtle Island, dove è stato girato il film degli anni Ottanta Laguna Blu!

Natura incontaminata alle Fiji

Che cosa mangiare (e bere) alle Isole Fiji

Dal punto di vista culinario, le Isole Fiji propongono diversi piatti tipici, dal gusto fresco e tropicale. Ovviamente i piatti a base di pesce sono i principali ma la cucina, anche grazie  all’influenza indiana si è arricchita con diversi piatti a base di patate dolci, spezie e riso.

Le verdure, principalmente a foglia verde, vengono spesso associate a frutta come papaja, ananas, banane, agrumi e avocado.

Il piatto tipico più conosciuto delle Fiji è probabilmente la Kokoda: una zuppa in stile ceviche (ossia pesce crudo marinato nel succo di lime) a cui è possibile aggiungere a scelta verdura, frutta, spezie e latte di cocco.

Molti dei piatti figiani sono a base di taro: un tubero paragonabile alle nostre patate, che viene utilizzato sia come ingrediente base che come contorno. È talmente amato i figiani a maggio festeggiano il Taro Day: una giornata interamente dedicata a preparare, e gustare, il taro utilizzato in tutte le declinazioni possibili!

Che cosa bere alle Isole Fiji

Se scegliete di organizzare una vacanza alle Figi, però non potete non assaggiare la bevanda nazionale: la kava! Si tratta di una bevanda ottenuta dalla radici della pianta omonima. che viene utilizzata sia per uso comune che come bevanda per festeggiare le cerimonie solenni. Il gusto è molto forte e terroso e bisogna un po’ abituarcisi.

La sua caratteristica principale è, però, un’altra: ossia quella di farvi sentire la lingua e le labbra intorpidite già dopo pochi sorsi. Le radici infatti hanno delle proprietà sedative che aiutato il rilassamento, senza però farvi perdere la lucidità come potrebbe succedere, invece, consumando una bevanda alcolica.

Isole Figi al tramonto

"La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo", diceva Hermann Keyserling. Ed ecco perché, appassionata da anni di viaggi e sport, mi piace avventurarmi in quel cammino che, attraverso il mondo, mi porta costruire la miglior versione di me stessa.