Maldive: un atollo tutto dedicato al tuo benessere psicofisico

29
Maldive

Le Maldive sono situate nell’Oceano Indiano e e sono formate da 26 atolli ad anello formati da più di 1000 isole coralline. Le isole che compongono le Maldive si caratterizzano per spettacolari spiagge incontaminate, lagune di acqua blu intenso e le imperdibili barriere di corallo. Un piccolo angolo di paradiso che negli anni si è conquistato la fama di meta più ambita dagli amanti del relax.

Successo più che meritato che, in epoca post pandemica, è aumentato ulteriormente. Sempre più persone hanno voglia di viaggiare, di fuggire da tutto e tutti per rifugiarsi in una meta sicura e rilassante.

Le Maldive possono garantire un naturale distanziamento sociale e, a differenza di altre mete prima apprezzate ma ora un po’ temute, ispira fiducia.

Se anche tu desideri una vacanza rigenerante e rilassante non puoi perderti tutte le informazioni su questa meta!

Maldive

Le Maldive sono situate nell’Oceano Indiano e, più esattamente, a sud-ovest dell’India. Sono raggiungibili dall’Italia con voli della durata di circa 12-15 ore. Potrai trovare sia voli diretti che con scalo. I prezzi non sono prettamente economici ma, prenotando con largo anticipo, sarà possibile contenere i costi del volo.

L’atollo delle Maldive è composto da ben mille isole. Il turismo è la principale fonte di reddito e infatti, addirittura 100 isole ospitano strutture di lusso uniche nel proprio genere, che accolgono ogni anno centinaia e centinaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

La capitale delle Maldive è Malé. Qui potrai visitare il famoso mercato del pesce, molto frequentato e caratteristico. Si radunano nella capitale anche ristoranti e negozi, quasi tutti affacciati sulla strada principale, Majeedhee Magu. Bellissima la Hukuru Miskiy, anche conosciuta come Moschea del Venerdì, risalente al XVII secolo e completamente fatta di corallo bianco intarsiato.

Per il resto sarai circondato da spiagge incontaminate, lagune turchesi e un cielo terso… Il mix perfetto per dimenticare problemi e stress.

Una vacanza alle Maldive ti permetterà di vivere in un piccolo angolo di paradiso in cui rilassarti e ritemprare mente e corpo.

Se non sei un amante del riposo e stai già pensando alle attività da praticare, devi sapere che è il luogo perfetto per praticare snorkeling! I fondali marini che circondano l’atollo delle Maldive sono tra i più belli al mondo ed ospitano una grande varietà di animali, primi tra tutti pesci, molluschi e crostacei.

Quando andare in vacanza alle Maldive?

La temperatura dell’acqua, che si mantiene costante tra i  27°C ed i 29°C in ogni stagione, renderà le tue escursioni in mare ancora più piacevoli e rilassanti.

Ma non solo! Una tipicità delle Maldive riguarda proprio il clima: il sole splende tutto l’anno  garantendo un soggiorno piacevole a tutti i visitatori. Il periodo migliore per visitare le Maldive resta però quello che va da Dicembre ad Aprile, in piena stagione secca.

Snorkeling alle Maldive

Lo snorkeling è un’attività adatta un po’ a tutti che spesso si pratica alle Maldive. Permette di entrare in contatto con la natura ed è particolarmente piacevole e divertente. Con il termine snorkeling si va ad indicare quell’attività in cui si nuota sulla superficie del mare utilizzando un boccaglio o un aeratore. Lo scopo è quello di osservare il fondale marino con la rispettiva fauna.

snorkeling alle Maldive

Bodufushi: l’isola del benessere alle Maldive

Per tutti coloro che vogliono una vacanza all’insegna del benessere, la meta da non lasciarsi sfuggire è l’isola di Bodufushi. Si tratta della prima isola completamente dedicata al benessere. Si trova nell’atollo maldiviano di Raa e promette di prendersi cura a 360 gradi della tua salute psicofisica.

Per raggiungerla dovrete partire dall’aeroporto di Malè, la capitale, e affrontare un breve viaggio in idrovolante fino a giungere al nuovo resort chiamato Joali Being. Si tratta di un esperimento unico nel suo genere che si pone l’obiettivo di offrire una vacanza rinnovatrice. Ne uscirai con una uova energia, depurato dalle tossine dovute a stress, cattive abitudini e preoccupazioni.

Un viaggio in un piccolo paradiso ma, soprattutto, un viaggio all’interno di sé stessi per tornare completamente rigenerati.

Durante la tua vacanza arriverai a migliorare i “quattro pilastri del benessere” I “Four pillars of wellbeing” non sono altro che mente, pelle, energia e microbioma.

Ad una tradizionale vacanza di mare, si affiancheranno trattamenti specificamente pensati per farti perdere peso, depurare l’organismo, ridurre lo stress e imparare a dormire bene. Potrai infatti seguire lezioni di thai chi, yoga, wathzu terapia o pilates.

Ma anche divertirti ai corsi di danza o rilassarti nella sala per l’inalazione del sale o nell’hammam.

Non perderti poi Aktar, il centro erboristico che si trova proprio al centro dell’isola in cui trovare le erbe per il tuo benessere. Potrai anche seguire un corso per imparare il potere curativo delle principali erbe grazie ad un insegnante di botanica che ti insegnerà a preparare oli essenziali, creme bio per il corpo e maschere per il viso.

A fine giornata potrai rilassarti con il ponte Ocean Sala, facendo esercizi di meditazione sull’acqua.

Relax in spiaggia alle Maldive

La ricerca di una vacanza sostenibile

Gli amanti delle Maldive sono certamente amanti della natura e dell’armonia che si può creare solamente rispettando il paesaggio che ci ospita.

Sempre più viaggiatori ricercano nelle mete dei loro viaggi la sostenibilità.

Se le Maldive possono donarci spazi aperti e paesaggi da favola, sta a noi pensare alla salute di quegli stessi ambienti.

In questo atollo sono sempre più le strutture costruite rispettando il principio di progettazione biofilia. Il termine biofilia significa amore per la natura e si concretizza in un particolare metodo di costruzione che mette al primo posto il rispetto e l’armonia con la natura.

Così, all’interno di resort di lusso e strutture per turisti, potrete trovare santuari per la conservazione delle tartarughe e diversi progetti di ripristino della barriera corallina.

Un turismo sostenibile e rispettoso che ci garantirà di poter godere delle meraviglie di questi luoghi ancora per molto tempo.

"La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo", diceva Hermann Keyserling. Ed ecco perché, appassionata da anni di viaggi e sport, mi piace avventurarmi in quel cammino che, attraverso il mondo, mi porta costruire la miglior versione di me stessa.