Sardegna in bicicletta

1530
Sardegna in bicicletta

La Sardegna è una terra antichissima che si caratterizza per ampi territori disabitati, paesaggi incontaminati e una natura davvero variegata e, spesso, aspra e selvaggia.
Tra i molti luoghi turistici super instagrammabili, ci sono anche una lunga serie di panorami mozzafiato costellati di falesie, speroni rocciosi, canyon, boschi e testimonianze arcaiche. Un vero paradiso per gli amanti delle escursioni in bicicletta!

Provate ad immaginare: voi, la vostra bici, un percorso lontano da traffico i rumori cittadini e nient’altro! L’isola sembra pensata apposta per accogliere e sfidare gli amanti della pedalata, sia su bici da strada che in mountain bike. Costa o entroterra? A voi la scelta, noi vi parliamo dei percorsi migliori per godervi la vostra Sardegna in bicicletta.

sardegna in bicicletta, tra mare ed entroterra

Sardegna in bicicletta: i percorsi migliori

In Sardegna, i centri di noleggio bike sono numerosi e ben distribuiti su tutta l’isola. Pensa che è possibile noleggiare una bicicletta anche sull’isola dell’Asinara!

La Sardegna consente di effettuare una vacanza alternativa e decisamente più attiva rispetto alla più conosciuta villeggiatura in spiaggia. Un percorso all’insegna della salute e dello sport alla scoperta delle diverse sfaccettature dell’isola, pedalando tra spiagge, aspre montagne o dolci colline, colori e profumi e silenzi che sono quasi musica al passaggio delle ruote della bike.

La Sardegna in bicicletta è adatta a tutti i livelli di preparazione e può essere affrontata anche dai neofiti dei pedali, basta sapere quali percorsi scegliere!

I percorsi adatti a tutti

L’ampia offerta di paesaggi anche molto diversi tra loro consente anche a chi non è allenato alla bici di percorrere piacevoli itinerari.
Ci sono infatti percorsi caratterizzati da distanze non eccessive, momenti di relax in spiaggia e golose soste in agriturismo.

Un facile percorso della durata di 3 giorni permette, ad esempio, di attraversare le principali località della Sardegna nordorientale. Perfetta come partenza è Palau che consente poi di andare a visitare le solitarie calette di La Maddalena e Caprera che si trovano a 30 km; le  baie della Costa Smeralda a 60 km o il meraviglioso Parco del Limbara a Tempio Pausania.

Percorso facile: Marina di Arbus – Marceddi

Il percorso che va da Marina Arbus fino a Marceddi è lungo circa 22 Km ed è piuttosto facile in modo da poter essere affrontato anche dai neofiti della bike. E’ un percorso che può essere definito balneare perché è quasi un obbligo fermarsi in spiaggia. Porto Palma, Torre dei Corsari, Pistis… C’è solo l’imbarazzo della scelta!

Percorsi in bicicletta in sardegna

Gli itinerari intermedi nella costa Ovest della Sardegna

Se volete alzare un poco il livello di difficoltà potreste spostarvi a occidente tenendo Alghero come base di partenza per un tour più lungo. Visiterete luoghi davvero incontaminati, lontani dal turismo di massa e potrete ‘perdervi’ tra paesaggi collinari, aree umide, mare cristallino e la cultura di cui la Sardegna è intrisa.
La costa Ovest offre livelli un po’ più impegnativi da affrontare ma, la vertiginosa scogliera permette di raggiungere Bosa, dalla quale ci si può poi spostare verso Santu Lussurgiu per rigenerarsi in mezzo al verde. Insomma, ne vale sicuramente la pena!
Con la terza tappa si arriva ai lunghi arenili del Sinis e con la quarta ci si estrania dal mondo nelle dune incontaminate di Piscinas.

Carloforte: una sfida impegnativa!

Se volete mettervi alla prova e visitare una Sardegna selvaggia e sorprendente potreste fare un percorso relativamente breve ma decisamente impegnativo! Si tratta dei Km 10 necessari a raggiungere le rocce modellate dal vento, attraverso impegnativi strappi, ripide discese e qualche tratto da affrontare con bici a spalla. Le rocce di origine vulcanica vi daranno filo da torcere ma un vero biker ama la sfida!

Sardegna in bicicletta: la sfida per i più allenati

Se sei un veterano della bici e la fatica non ti spaventa potresti avventurarti nella affascinante Barbagia. Passando dall’entroterra alla costa, attraversando il Supramonte e arrivando fino al Golfo di Orosei potrai affrontare un percorso degno di un campione e, al tempo stesso, godere di paesaggi che ti resteranno nel cuore.

La zona si presta anche alla bici da strada, ma qui è la mountain bike ad essere la protagonista! Ti permetterà infatti di addentrarti in sentieri impervi e di godere appieno dei paesaggi più selvaggi della Sardegna.

Per i più allenati la vera sfida resterà sempre la scalata al Bruncu Spina. Non a caso è una delle montagne più alte della Sardegna con i suoi 20 km tra salite e pendenze che in alcuni tratti toccano il 20%. Il panorama che ti attende in cima ti farà sicuramente dimenticare la fatica!

entroterra sardo in bicicletta

Percorso in bicicletta per i più allenati: Portixeddu-Marina di Arbus

Il percorso che va da Portixeddu a Marina di Arbus ha una lunghezza totale di 54 Km. Si tratta di un percorso molto impegnativo da affrontare solo se si è in perfetta forma. Il tratto da affrontare è composto da diversi rilievi montuosi tra vecchi giacimenti e miniere ormai in disuso. Potrete riprendere fiato in uno dei tanti piccoli centri abitati che incontrerete durante la vostra pedalata. A Piscinas ci sarà ad attendervi un paesaggio del tutto inaspettato: troverete infatti uno dei pochi deserti esistenti in Europa! Anzi, a dire il vero, con le sue dune sabbiose che raggiungono un’altezza di 100 m circa, è il deserto europeo con le dune più alte. Un breve assaggio di mare e poi via che si affronta l’ultimo tratto fino ad arrivare a Marina di Arbus per una deliziosa cena a base di pesce.

Sardegna tra cantine e buon cibo

Se il tuo scopo non è (solo) pedalare per sfidare il tuo corpo, ma anche ristorarlo con i pitti tipici sardi, potresti affrontare uno dei tanti percorsi alternativi che la Sardegna è in grado di offrirti. Tratti in grado di unire alla passione per la bici anche quella per la tavola. Un esempio? Perfetto il tour del Cannonau, uno dei vitigni più antichi d’Europa.

sardegna: cibo e cantine

Una volta sbarcati a Olbia, potrai dirigerti a Dorgali per visitare la tua prima cantina. Affrontando una tappa sicuramente più impegnativa (con un dislivello che supera i mille metri) potrai raggiungere Jerzu, magari proprio durante la manifestazione Calici di stelle! I Se ti senti in forma e sei sufficientemente allenato puoi affrontare anche un’ultima tappa e raggiungere la meravigliosa Cagliari dove operano altre note cantine sarde.

"La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo", diceva Hermann Keyserling. Ed ecco perché, appassionata da anni di viaggi e sport, mi piace avventurarmi in quel cammino che, attraverso il mondo, mi porta costruire la miglior versione di me stessa.