Roma in tour tra Pantheon, Fontana di Trevi e storia

563

Roma non ha bisogno di presentazioni. Ogni anno affascina con la sua bellezza storica e culturale milioni di turisti che si avviano per le sue strade, calpestando i san pietrini e tuffandosi nella storia del nostro paese.

Vengono da tutto il mondo in Italia per ammirare Roma nel suo splendore.

Questa città è la meta ideale per tutti, per le famiglie, per le giovani coppie, per ragazzi che in vacanza vogliono vedere dal vivo milioni di storia raccontati dai suoi monumenti.

Cosa vedere a Roma

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Roma, preparati perché il tour è davvero ricco. Cerchiamo di mostrarti quali sono alcune delle tappe obbligate che non puoi perderti.

• Pantheon
• Piazza di Spagna con la scalinata di Trinità dei Monti.
• Fontana di Trevi
• Piazza del Popolo
• Colosseo

Il Pantheon, storia di Roma

Il Pantheon è uno dei simboli chiave della città di Roma. Si trova nel centro storico della città. La sua storia dura da duemila anni. Se pensi a Roma, non puoi non associare a lei questo edificio, conosciuto anche come Basilica di Sancta Maria ad Martyres.

La sua struttura sembra non aver conosciuto l’andare del tempo ed è rimasta intatta nei secoli, assistendo alla storia dei romani e del mondo che si svolgeva intorno alla sua costruzione.

La sua storia e la bellezza rimasta integra nel corso dei secoli hanno sempre catturato l’attenzione del mondo su Roma. Stendhal, il famoso poeta francese, rimase abbagliato e colpito quando vide il Pantheon per la prima volta.

Questo fu cosa disse quanto si soffermò nell’ammirarlo.

Il più bel resto dell’antichità romana. Un tempio che ha così poco sofferto, che ci appare come dovettero vederlo alla loro epoca i Romani”.

Il Pantheon di Roma è sempre stato definito, ancor oggi, un vero capolavoro dell’ingegneria architettonica, basato essenzialmente sull’equilibro perfetto dei suoi componenti.

Si presenta con un’immensa e robusta struttura circolare, chiamata rotonda,  collegata a una sorta di Portico costituito da pittoresche colonne corinzie.

Tale struttura rotonda è circondata da mura molto spesse e otto piloni grandi che contengono il peso ripartito della cupola costruita in calcestruzzo.

Famosa per essere una delle cupole più grande dl mondo, nonostante i millenni di vita che la accompagnano.

Perché visitare il Pantheon

Il Pantheon è simbolo della città di Roma, ma se questo non basta, ti racconto perché e cosa vedere. Gli interni sono preziosi, uno degli affreschi più famosi è L’Annunciazione del pittore e architetto italiano Melozzo da Forlì. Se lo volete ammirare vi basta entrare nella prima cappella sita sul lato destro, visione da chi vi sta entrando.

Ciò che rende particolare la cupola del Pantheon è il foro centrale nella cupola che fa entrare la luce dall’alto. Appare come un occhio rotondo perfetto che permette a questa struttura di affacciarsi al cielo.

Sepolture illustri

Il Pantheon di Roma ospita sepolture illustri come quella del famoso pittore Raffaello Sanzio, e del pittore Annibale Carracci, dell’architetto Baldassarre Petruzzi e del musicista Arcangelo Corelli.

I re sepolti al Pantheon

Il Pantheon accoglie anche le tombe dei due primi Re d’Italia: Vittorio Emanuele II e del figlio Umberto. Se volete assaggiare un po’ di storia d’Italia, visitate la prima che si trova nella cappella centrale a destra.

Visitare il Pantheon è gratuito e per maggiori informazioni visitate il suo sito.

Piazza di Spagna e Trinità dei Monti

Piazza di Spagna e Trinità dei Monti rappresentano insieme una tappa obbligata del tuo tour a Roma. La famosa via condotti ci introduce in Piazza di Spagna associata alla lunga e caratteristica lunga scalinata che conduce alla chiesa dei Trinità dei Monti. Arrivando in cima alle scale, si ammira uno scenario fantastico. La città si fa ammirare in tutto il suo splendore.

Piazza di Spagna è ampia e una bellezza storica della città, con la fontana della Barcaccia la cui costruzione risale al primo periodo barocco, scolpita da Pietro Bernini e dal celebre figlio Gian Lorenzo Bernini.

In prossimità della scalinata c’è l’antica casa dove visse, oggi museo, dedicata al poeta inglese John Keats che vi morì nel 1821. Uno dei letterari più esponenti del romanticismo.

Fontana di Trevi

La Fontana di Trevi è la più grande e conosciuta di Roma. La sua caratteristica è legata alla costruzione, unita al palazzo Poli.

La tradizione culturale di tale fontana è il classico lancio del soldino accompagnato da un desiderio del lanciatore. Con le spalle alla fontana si lancia la moneta, un’azione di buon auspicio per il ritorno in città. Un’antica consuetudine usata dagli antichi che lanciavano doni nella fontana per propiziarsi le divinità. Un dono in cambio dell’avversarsi di un desiderio.

La Fontana di Trevi ha viaggiato per il mondo grazie al cinema e alla pellicola di famosi registi e attori con scene di film divenuti anch’essi eterni. Basta pensare alla dolce vita di Fellini.

Piazza del Popolo

Piazza del Popolo è una delle attrattive affascinanti della città di Roma, con l’obelisco, le fontane e le tre chiese che si affacciano sul piazzale, ne fanno una delle piazza più importanti oltre a essere una tra le più grandi di Roma.

L’Obelisco sicuramente è uno degli elementi che caratterizzano la piazza. La sua altezza complessiva, del basamento e crocefisso raggiunge i 36,50 metri di altezza.

Le tre chiese in piazza da visitare sono Santa Maria in Montesanto e Santa Maria Dei Miracoli, poste quasi una accanto all’altra e chiamate chiese gemelle per la somiglianza che le unisce. La prima è anche chiamata chiesa degli artisti. In una costituzione meno laboriosa e appariscente c’è anche la Chiesa del Popolo.

La fontana del Nettuno e la fontana della Dea con terrazza del Pincio sono le altre costruzioni architettoniche che abbelliscono e accrescono il valore culturale di questa piazza.

Il Colosseo

Il Colosseo maestoso e immenso nella sua grandiosità non passa inosservato, si trova proprio al centro della città. Il grande anfiteatro scenario di giochi di sangue ed eventi del passato è una tappa del tour immancabile se decidi di visitare Roma.

Ogni anno i visitatori giunti in Italia da tutto il mondo inserisco la capitale romana tra le bellezze da vedere e con essa il Colosseo che negli anni a raggiunto e superato la quota di oltre sette milioni di visitatori e a oggi è il sito più visitato nel nostro paese.

Questa struttura ha il vanto di essere il più grande anfiteatro nel mondo, ed è il simbolo della capitale romana. Per la sua storia, bellezza e antichità è stato inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.